Corner rossoblù venerdì sera al Monumento dei giardini

Corner rossoblù venerdì sera al Monumento dei giardini - www.forzagubbio.it

Venerdì sera in Piazza Quaranta Martiri, durante la Notte Bianca dello Sport, corner rossoblù proprio sotto il monumento dei giardini. In vendita materiale sportivo originale griffato Gubbio. Un'occasione per non fasri sfuiggire vere e proprie occasioni: magliette originali, tute, calzoncini, giacconi, kway a prezzi straordinariamente convenienti. E anche un  modo per sostenere il club del presidente Notari.

Gubbio: ecco Pozzebon e Narciso, Schiaroli all'Ascoli

Gubbio: ecco Pozzebon e Narciso, Schiaroli all'Ascoli - www.forzagubbio.it

Demiro Pozzebon, classe 1988, potrebbe essere il nuovo centravanti del Gubbio. La trattativa dovrebbe essere stata chiusa lunedì sera dopo un blitz del diesse Pannacci e del presidente Notari. Se la notizia venisse confermata il Gubbio avrebbe ingaggiato un attaccante che lo scorso anno in 28 partite a Lucca ha segnato 10 reti e che quest'anno era stato ingaggiato a Messina dove c'era il centrale Burzigotti che ritroverà a Gubbio. Alto 1,85 per 76 chili, è  un attaccante che ha fatto tutta la trafila dei dilettanti. A Olbia ha giocato 51 partite segnando 39 gol (22 in serie D, 17 in Eccellenza). Poi è passato lo scorso anno con l'Avellino in serie B giocando 6 partite e segnando un gol, per traferirsi poi a gennaio a L'Aquila dove ha collezionato 12 presenze e 3 reti. Quindi, come detto, l'esplosione a Lucca la scorsa stagione con un bottino da doppia cifra. Sembra dunque il profilo perfetto del giocatore che non ha un nome da figurine Panini, come ha sempre richiesto il tecnico Magi, ma che è prezioso tecnicamente, tatticamente e caratterialmente alla causa rossoblù. Tramontata definitivamente la pista Curiale ormai da giorni per cui, a meno di altre clamorose novità, i rossoblù hanno il nuovo centravanti.

Per quanto riguarda il portiere dovrebbe essere fatta con Narciso, elememto di indubbie qualità che nel progetto Gubbio deve far crescere Volpe. 

Infine l'ultimo colpo di mercato potrebbe essere un altro centrale di difesa visto che il bravo Schiaroli è stato ceduto all'Ascoli.

 

Gubbio: ecco Pozzebon e Narciso, Schiaroli all'Ascoli

Gubbio: ecco Pozzebon e Narciso, Schiaroli all'Ascoli - www.forzagubbio.it

Sabato sugli spalti del “Bottecchia” ci sarà un tifoso speciale a sostenere il Gubbio: Alfredo Romano. Il capitano è squalificato e, ob torto collo, dovrà stare fuori dalla tenzone. “Ma mi farò sentire lo stesso dai miei compagni - dice sorridendo - e sono convinto che, seppure contro un avversario fortissimo, giocando con il nostro agonismo e lo spirito di sacrificio, potremo fare bene”.
Il capitano chiama la squadra alla riscossa dopo le tre sberle a Viterbo.
“Equilibrio è la parola d’ordine, in tutti i sensi, fuori e dentro il campo. Non dobbiamo drammatizzare, ma la sconfitta deve farci riflettere: dire che non è successo niente non è giusto. Ma non eravamo fenomeni prima, quando vincevamo con la Ternana o contro la Sambenedettese, non siamo diventati brocchi tutto d’un tratto”.
È suonato un campanello d’allarme?
“Sì, ed è bene che sia accaduto adesso. Meglio prima che dopo”.
Si può spiegare?
“La Viterbese ha meritato in pieno di vincere. Ci è stata superiore tecnicamente e tatticamente, e anche dal punto di vista fisico abbiamo pagato dazio arrivando sempre secondi sulla palla. Se a questo aggiungiamo il fatto che in Lega Pro incontreremo ogni domenica squadre organizzate e con individualità di spicco, ecco allora che si impone una riflessione seria, ma senza fasciarci la testa oltre una onesta valutazione di che cosa è accaduto”.
Cioè?
“Abbiamo fatto vedere le nostre lacune e i nostri punti deboli, tra i quali quello che numericamente in alcuni reparti siamo risicati”.
Si riferisce alla mancanza di una punta?
“Servono esperienza, concretezza, furbizia, un pizzico di malizia, sostanza e qualità in tutti i reparti, e soprattutto in attacco dove quello che conta è fare gol. Questo è un giochino che se la butti dentro tutto va per il verso giusto. Altrimenti tutto si complica. Anche a Viterbo, pur giocando male, abbiamo avuto le nostre occasioni: sarebbe bastato un golletto e oggi avremmo passato il turno”.
Non solo attacco: anche centrocampo e difesa sono sembrati in difficoltà.
“Si vince di squadra, si perde di squadra. A centrocampo abbiamo fatto fatica, in difesa spesso siamo stati schiacciati e non riuscivamo a prendere in mano la situazione contro avversari più veloci e sguscianti”.
Quale la medicina per metabolizzare il ko ma, soprattutto, per non perdere certezze e sicurezze e prepararci al meglio per Pordenone?
“Il lavoro, seguire al 130 per cento il nostro allenatore, l’impegno, la serietà professionale, lo spirito di attaccamento alla maglia, la voglia di sacrificarsi l’uno per l’altro, lo spogliatoio unito e la fame di fare risultato e migliorarsi”.
E Romano?
"Salto Pordenone, ma per l’esordio in casa ci sarò con la voglia di giocare di un ragazzino che vuole dare il massimo per la maglia che ama”.

A Pordenone, sabato, Gubbio in campo alle 18,30

A Pordenone, sabato, Gubbio in campo alle 18,30 - www.forzagubbio.it

La prima giornata di campionato vede il Gubbio giocare alle 18,30 di sabato al "Bottecchia" di Pordenone. Orario insolito, ma in perfetta linea con la programmazione del campionato di Lega Pro 2016-17 che è su base trimestrale, secondo le seguenti fasce:
– settembre 2016 / ottobre 2016 / novembre 2016;
– dicembre 2016 / gennaio 2017 / febbraio 2017;
– marzo 2017 / aprile 2017 / maggio 2017.
ORARI DELLE PARTITE
Il campionato si caratterizzerà per quattro fasce orarie identiche sia di sabato che di domenica:
– sabato: fischio d’inizio 14.30 / 16.30 / 18.30 / 20.30;
– domenica: fischio d’inizio 14.30 / 16.30 / 18.30 / 20.30 + una gara alle ore 12.00.

 

QUANDO SI GIOCA DI SABATO, QUANDO DI DOMENICA
– un girone giocherà sempre di sabato per tre mesi e due gironi giocheranno sempre di domenica per tre mesi: in tal modo durante l’intera stagione ogni girone giocherà un trimestre di sabato e due trimestri di domenica, fermi restando gli anticipi del venerdì ed i posticipi del lunedì;
– in ogni fascia oraria si disputeranno da tre a cinque gare (unica eccezione per la fascia oraria di domenica alle 12.00 durante la quale si disputerà una sola gara);
– la domenica un girone disputerà le gare alle ore 14.30 e 18.30; l’altro girone disputerà le gare alle ore 16.30 e 20.30.

TURNI INFRASETTIMANALI
Si disputeranno tre turni infrasettimanali:
– martedì 13 e mercoledì 14 settembre 2016;
– martedì 6 e mercoledì 7 dicembre 2016;
– martedì 4 e mercoledì 5 aprile 2017;
NB: il girone che giocherà il martedì disputerà la giornata successiva di sabato, mentre i due gironi che giocheranno il mercoledì disputeranno la giornata successiva di domenica.
– lunedì 26 dicembre 2016 “Boxing Day”;
– venerdì 30 dicembre 2016.

blitzquotidiano.it

Gazzetta.it