Crocetti, 4 traguardi da tagliare e le nozze... rossoblù

Crocetti, 4 traguardi da tagliare e le nozze... rossoblù - www.forzagubbio.it

Crocetti è macchina da gol. Ha giocato 533 minuti divisi in 12 partite ed è andato a segno 4 volte con una media di una rete ogni 133 minuti. In precedenza aveva segnato 8 gol a Siracusa per un bottino totale di 12 centri.

“Sono soddisfatto - attacca a dire l’attaccante fiorentino - ma non mi basta. Lo scorso anno a Siena ho giocato 29 partite e ho segnato 13 reti, quest’anno a inizio stagione ho dichiarato che volevo tagliare tre traguardi: la vittoria del campionato, battere il record di 13 gol e vincere lo scudetto. Per cui ancora ho molta strada davanti”.

Uno alla volta: quello più importante, il campionato, lo avete stravinto.

“Sì, grazie a un girone di ritorno straordinario e pieno di record. Grazie alla compattezza dello spogliatoio all’unità di intenti, alla professionalità con la quale tutti abbiamo seguito il nostro mister”.

Poi il record personale di reti segnate.

“Domenica dobbiamo vincere anche contro il Viareggio. Una partita che solo sulla carta potrebbe sembrare non difficilissima, e invece i versiliesi sono temibili e vorranno giocarsela per vincere. Per questo dovremo interpretare al meglio l’incontro, avere l’approccio giusto, essere umili,  determinati, giocare con grande grinta come se dovessimo conquistare tre punti finali per vincere il campionato. Se Magi mi chiamerà in causa farà il diavolo a quattro per segnare. Magari arrivare a 13 gol sarebbe già molto bello, ma 14 sarebbe meglio. Per cui se ne avrò la possibilità ci lotterò fino alla fine, così come è accaduto contro il Città di Castello quando tutti pensavano che la patita fosse finita sul 2-2. E invece ci ho creduto e ho fatto gol perché finché l’arbitro non fischia non mollo mai”.

Per vincere lo scudetto dovrete fare i conti con autentiche corazzate come Parma e Sambenedettese.

“Squadre fortissime che rispettiamo ma di cui non abbiamo paura. Ce la vedremo in campo. Anche lo scorso anno contro Rimini, che era uno squadrone che aveva vinto il campionato con un mese di anticipo e contro la Maceratese che era imbattuta partivamo senza favori del pronostico. E invece li abbiamo bastonati e poi abbiamo vinto il tricolore. Per cui, ripeto, Parma e Samb sono temibili, ma non imbattibili e il Gubbio è uno squadrone, composto da giocatori fortissimi che lottano senza risparmio all’insegna di uno per tutto e tutti per uno. E poi abbiamo dimostrato che non ci sono 11 titolari e poi le riserve, ma tutti sono in grado di entrare, giocare e far gol. Se gli avversari vorranno vincere dovranno fare i conti con noi, questo è garantito”.

Manca il quarto traguardo.

“Quale?”

Quello del 25 giugno, quando convolerà a nozze con Elena.

“Sì, ma diciamo che quello è stato programmato in sedici anni di relazione. Quindi possiamo dire che la "squadra" è rodata, c’è massima intesa e speriamo di vincere tutti gli anni della nostra vita insieme”. 

 

AMICHEVOLE

Domani, giovedì 5 maggio, il Gubbio sosterrà una gara amichevole contro la rappresentativa regionale umbra allo stadio “Pietro Barbetti” con inizio alle ore 15,30.L'As Gubbio

SICUREZZA

L'As Gubbio 1910 comunica che l'ingegner Luca tasso sarà il "responsabile della  sicurezza" per la stagione 2016/2017.

Gavorrano crolla ancora: è 3° e a -10 dal primo posto

Gavorrano crolla ancora: è 3° e a -10 dal primo posto - www.forzagubbio.it

Con Sciamanna la cooperativa del gol sale a quota 18

Con Sciamanna la cooperativa del gol sale a quota 18 - www.forzagubbio.it

Con il gol di Sciamanna a Città di Castello, la cooperativa del gol rossoblù di Magi si conferma ai primi posti di questa speciale classifica. Sale infatti a 18 il numero dei calciatori rossoblù che sono andati a segno e, in serie D, solo la Viterbese ha fatto meglio nel girone G  con 19. Questo conferma la coralità della manovra e degli schemi di Magi.

18 "LUPI" SFONDANO LA RETE

I calciatori che sono andati finora in rete sono: Ferri Marini, capocannoniere con 16 gol, Ferretti (5), Balistreri e Croce (4), Romano (3), Crocetti, Kalombo e Zuppardo (2), Sciamanna, Bortolussi, Conti, Cuccia, D’Aiello, Degrassi, Minnozzi, Tibolla, Marini, Di Maio (1).

Sempre in “quarta serie”, per ciò che riguarda le squadre al primo posto in classifica, solo la Viterbese (Girone G) ha fatto come il Gubbio, poi troviamo: Bellinzago (Girone A) con 14, Piacenza (Girone B) 13, Venezia (C) 17, Parma (D) 16, Sambenedettese (F) 17, Virtus Francavilla (H) 13, Siracusa (I) 15.

FERRI MARINI SOPRA TUTTI

Con 16 gol già all’attivo e una partita ancora da giocare Ferri Marini potrebbe consolidare ancora meglio il proprio record personale come goleador.

“Resta un incontro a Città di Castello contro il Viareggio - ha detto l’attaccante di Sansepolcro – ma fermarmi a 17 porta male per cui da 18 in su tutto andrebbe a meraviglia”.

Battuta a parte Ferri Marini quest’anno ha firmato il massimo score. In precedenza aveva fatto marcare 14 reti a Sansepolcro, sempre in serie D, nella stagione 2010-2011, mentre lo scorso anno a Macerata si era fermato a 12.

PASSO QUASI DOPPIO

È quasi un passo doppio quello tenuto dal Gubbio rispetto alle sue inseguitrici nel girone di ritorno. Al giro di boa del campionato la squadra di Magi aveva conquistato 28 punti in 17 partite, viaggiando alla media di 1,647 punti a incontro. Nel girone di ritorno ha conquistato 43 punti in 16 partite con un’andatura di 2,687. Il Montecatini, che attualmente è secondo, nei 16 match del girone di ritorno ha conquistato 27 punti con una media di 1,687, mentre il Gavorrano (28 punti in 16 gare) ha marciato a 1,750.

Il Gubbio era in ritardo di 7 punti rispetto al Montecatini e i 5 rispetto al Gavorrano. In 16 incontri, oltre ad aver colmato il gap, ha allunato sui termali di 9 lunghezze e ben 10 sui minerari.

NUMERI A CONFRONTO

Nel girone di andata il Gubbio aveva segnato 19 gol in 17 partite con una media di 1,117 reti a match. Nel girone di ritorno in 16 partite ne ha messi a segno la bellezza di 32 (per un totale di 51, secondo miglior attacco), con la media che è schizzata a 2 gol a incontro. Per quanto riguarda le reti subite sono state 17 in 17 partite all’andata (media 1,00), e sono state 11 in 16 incontri nel girone di ritorno (media 0,687) che ne fanno la seconda miglior difesa del girone, dietro al Poggibonsi che di reti in totale ne ha subite soltanto 21.

Gubbio-Viareggio si giocherà a Città di Castello

Gubbio-Viareggio si giocherà a Città di Castello - www.forzagubbio.it

L'ultima partita di campionato tra Gubbio e Viareggio si giocherà a Città di Castello a porte chiuse. Questa la decisione dopo la conferma della sentenza di condanna del Gubbio i cui tifosi non potranno entrare al "Barbetti" se non a condanna scontata.

La grande Festa Rossoblù in Piazza San Giovanni

La grande Festa Rossoblù in Piazza San Giovanni - www.forzagubbio.it

Nonostante sia stato respinto il ricorso e sia attiva la squalifica del "Pietro Barbetti", l'8 maggio il presidente Sauro Notari festeggerà la vittoria del campionato. Appuntamento per tutti in Piazza San Giovanni. Ingresso, ovviamente, libero.

Gazzetta.it