Mercato: il bomber Davis Curiale è il colpo da novanta

Mercato: il bomber Davis Curiale è il colpo da novanta - www.forzagubbio.it

Davis Curiale, classe 1987, italo tedesco (è nato nel 1987 a Colonia, ndr), lo scorso anno a Lecce e di proprietà del Trapani, potrebbe essere il colpo da novanta del mercato del Gubbio. Il ds Pannacci ci sta lavorando. Ha tessuto la rete dei contatti con il collega Daniele Faggiano, del Trapani proprietario del cartellino del calciatore. E la csa si potrebbe fare. “La trattativa c’è” ha confermato Notari. Sarà comunque difficile vederlo in rossoblù visto che rappresenta un vero e proprio lusso per la Serie C. Potrebbe fare coppia con Ali Sowe, il gambiano con il quale ha giocato fino a poche settimane fa nel Lecce. Vedremo.

In carriera il centravanti ha giocato 217 partite tra serie B e serie C mettendo a segno 67 gol.

Per quanto riguarda l’attacco ci sono anche altre piste: Bentivegna (’96 Palermo) e Polidori ('92 Rimini), che piace a Magi ma ha richieste dalla Serie B. Infine Giacomo Parigi. L’attaccante dell’Atalanta, classe ’96, quest’anno da febbraio a Cosenza (4 partite e un gol) è una punta centrale. Piace al Teramo.

ALTRI MOVIMENTI

Il portiere umbro Zandrini (ex L’Aquila) è molto vicino. Di Maio, nonostante il Mateica-pressing potrebbe restare. Il mancino Varutti (’90 Rimini) piace a Magi ma anche a Bucchi (Perugia). I difensori Bruno (’90 Ischia Isolaverde), Millesi (’93 Arezzo), l’ex Alcibiade (’90, Lecce) e Pezzella (’97 Palermo) a completare il quadro.

A centrocampo Roberto Ranieri, classe 1997, che può giocare anche terzino sinistro, ma anche mezzala destra. Anche lui però è corteggiato dal Teramo. Piacciono poi Paolo Grillo (’97) e Luca Palmisano (’97) entrambi del Palermo.

Il Girone B della Lega Pro: due le ipotesi di lavoro

Il Girone B della Lega Pro: due le ipotesi di lavoro - www.forzagubbio.it

Come saranno i gironi di Lega Pro? Quali saranno i criteri con i quali saranno suddivise le squadre?

Il presidente Notari ha anticipato quello che sarebbe l'intendimento generale dei presidenti, condiviso peraltro dalla Lega Pro, e cioè di salvaguardare la "territorialità".

Per ora ci sono 54 squadre (l'ultima ad aggiungersi è stata il Foggia dopo la sconfitta col Pisa nella finale dei playoff per salire in serie B). Per arrivare a 60, il numero di squadre che il presidente della Lega Pro, Gravina, vuole ai nastri di partenza, bisogna trovarne altre sei, che saranno ripescate dalla serie D.

A guardare la mappa salta subito all’occhio che al nord ci sono 22 club (senza contare potenziali ripescate). Se si deciderà per i gironi orizzontali, qualcuno dovrà per forza finire nel Girone B.

Nel Girone A, infatti, considerando anche Lecco, Correggese e Caronnese per le quali si parla di ripescaggio, si arriverebbe a 25 società. A quel punto alcune dovranno emigrare.

 

DUE IPOTESI DI GIRONE

 Un’ ipotesi è creare un gruppo del Sud e dividere gli altri due raggruppamenti secondo un taglio verticale dell’Italia. Ma sono solo voci. Ora la prima mossa è trovare i sei club che vadano a completare l’organico.

Tenendo conto del criterio detto, e cioè blocco al Sud e resto d'Italia diviso in due in maniera verticale, il Girone B potrebbe essere il seguente:

 

IPOTESI 1

Pordenone

Bassano Virtus

Padova, Parma

Reggiana

SudTirol

Lumezzane

Mantova

Piacenza

Pro Piacenza

Maceratese

GUBBIO

Ancona

Teramo

Santarcangelo

Rimini

Venezia

Modena

(più due ripescate).

 

IPOTESI 2

Se invece il criterio dovesse restare per i tre gironi orizzontali allora il Girone B potrebbe essere il seguente:

Teramo

Sambenedettese

Maceratese

GUBBIO

Robur Siena

Ancona

Arezzo

Livorno

Lucchese

Pontedera

Tuttocuoio

Prato

Pistoiese

Rimini

Santarcangelo

Carrarese

Modena

Reggiana

(più due squadre ripescate).

SQUADRE A RISCHIO

Va tenuto conto però che Rimini e Carrarese sono in gravissima difficoltà finanziaria e la loro iscrizione è a rischio.

 

In Lega Pro saranno 28 le squadre in gioco ai playoff

In Lega Pro saranno 28 le squadre in gioco ai playoff - www.forzagubbio.it

Il prossimo anno saranno quattro le squadre che saliranno dalla Lega Pro alla Serie B. Tre saranno quelle che avranno vinto i rispettivi gironi, la quarta uscirà fuori da un complicato sistema di playoff che si giocheranno tra 28 squadre.

Due le fasi cruciali di un campionato a tre gironi (A, B, C,) che presumibilmente sarà a 60 squadre (20 per girone, la composizione dei gironi sulla base delle società ammesse al Campionato è rimessa al Consiglio direttivo della Lega Pro.).

 PRIMA FASE

Si comincia con 24 squadre che sono quelle classificate dal terzo al decimo posto dei tre gironi. 

La terza giocherà contro la decima, la quarta contro la nona, la quinta contro l’ottava, la sesta contro la settima. Dagli scontri secchi che si giocheranno sul terreno della formazione meglio piazzata nella classifica della regular season, usciranno 12 formazioni. In caso di parità di punteggio al termine dei tempi regolamentari, acquisirà l’accesso alla Seconda Fase la squadra meglio classificata al termine della stagione regolare.

SECONDA FASE

Alle 12 qualificate si aggiungeranno le tre seconde piazzate nella classifica finale di ciascun girone, più la vincitrice della Coppa Italia di serie D per un totale di 16 squadre. La squadra vincitrice della Coppa Italia di serie D accederà alla Seconda Fase purché non abbia chiuso il campionato, al primo posto, all’ultimo posto o ai play-out. In caso di ricorrenza di tali ipotesi, sarà designata l’altra squadra finalista e nell’ulteriore ricorrenza per quest’ultima di una delle condizioni preclusive di cui sopra, l’accesso alla Seconda Fase sarà consentito, alla squadra terza classificata nei vari gironi, che avrà ottenuto il maggior numero di punti (in caso di parità si prenderà in considerazione il maggior numero di vittorie, il maggior numero di reti segnate e, in ultimo, la minor media età tra i calciatori impiegati).

Da qui, con match di andata e ritorno resteranno otto formazioni che si affronteranno in una Final Eight (quarti di finale con gare di andata e ritorno e accoppiamenti a sorteggio). A seguire semifinali (in caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore) e finale da disputare in campo neutro che sarà individuato dalla stessa Lega Pro. Anche in questo caso se alla fine della finale ci sarà parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

altri servizi su www.cronacaeugubina.it 

17:06:14

Sono (per ora) 10 i calciatori riconfermati dalla società

Sono (per ora) 10 i calciatori riconfermati dalla società - www.forzagubbio.it

L'elenco dei giocatori rinconfermati dalla società sale a 10. Volpe, Kalombo, Degrassi e Conti sono altri quattro riconfermati dalla società per la prossima stagione. Vanno ad aggiungersi a Di Maio, Petti, Romano, Ferri Marini, Ferretti e Croce.

 

 

16:58:06

Nuovo staff, tutti gli uomini dell'allenatore Beppe Magi

Nuovo staff, tutti gli uomini dell'allenatore Beppe Magi - www.forzagubbio.it

L'allenatore in seconda Roberto Barattini e (a destra) il preparatore Francesco Negro

 

Il ritiro rossoblù parte il 18 luglio a Montegranelli 

 

 

Il nuovo allenatore in seconda del Gubbio, Roberto Barattini, pochi giorni orsono era stato riconfermato alla guida del Mondolfo in Prima Categoria tanto che sul sito della società appariva fino a l'altro ieri con tanto di foto per il nuovo incarico. Poi è arrivata la chiamata del Gubbio e tutto è cambiato. Il preparatore atletico Francesco Negro (ex Lecce, e nell'ultimo campionato a Martinafranca), arriverà in settimana a Gubbio e insieme a Barattini firmerà e sarà presentato ufficialmente con Giovanni Bacchiocchi (tattico) e Giovanni Pascolini (preparartore dei portieri) che sono stati riconfermati. Loro i primi collaboratori di Beppe Magi per il quale, come avevamo scritto diversi giorni fa, è stato preparato un biennale. Nuovo anche l'ufficio stampa con l'arrivo di Lorenzo Billi; resta Federica Monarchi con compiti diversi, non ci sarà più Gianluca Sannipoli. Per quanto riguarda lo staff medico il responsabile sanitario sarà la dottoressa Ambrogi, mentre il professor Giangiacomo Corbucci si riconferna il medico sociale.

Infine la data del ritiro: si ricomincia il 18 luglio, lunedì, da Montegranelli.

 

ore 16:55:09

Gazzetta.it